Your address will show here +12 34 56 78

Questo è quello che dorrebbero pensare le persone che leggono la descrizione di uno dei tuoi prodotti sul tuo sito internet!

Ti ho già parlato di come farti trovare online e di come far arrivare i tuoi clienti nel tuo sito internet, ma una volta che ci sono e che si trovano davanti ai tuoi prodotti o servizi come aiutarli a sceglierti?

Quando hai uno shop online la cosa più importante, insieme al customer journey è la descrizione dei prodotti.

Perchè?
Perchè chi la legge è il tuo potenziale cliente e sarà quella a determinare o meno se l’intento di acquisto andrà a buon fine. Se chi legge si troverà una fredda scheda tecnica che non dice nulla di più e nulla di meno dei materiali e delle misure come può essere invogliato ad acquistare il prodotto?

Certo lo potrà acquistare se è proprio quello che doveva comprare, ma potrebbe benissimo comprarlo altrove. Non possiamo fare il minimo e tenere le dita incrociate!

Bisogna aiutare e persuadere il lettore a compiere l’azione, a cliccare su quel pulsante dove c’è scritto COMPRA ORA!


Come scrivere una descrizione avvincente

Come farlo?
Certo essere un Copy aiuta in questo, ma puoi riuscirci anche tu, basta esercitarsi e seguire qualche consiglio.

 

  • Devi pensare di assistere il compratore come se foste in un negozio fisico, quindi descrivergli il prodotto come se lo potesse prendere in mano. Devi condividere sensazioni ed emozioni. Deve poterlo visualizzare.
  • Non dimenticarti di indicare materiali, misure, cura del prodotto…
  • Devi parlare la sua lingua. Conosci il tuo target e scrivi per lui.
  • Scrivi, scrivi e descrivi! Non essere avaro di parole, né di dettagli. Crea un racconto, una descrizione accurata.
  • Racconta i benefici del prodotto/servizio. Perché dovrebbero comprarlo? Cosa otterranno una volta che l’avranno in mano?
  • Se è possibile aggiungi anche commenti reali di persone che sono state soddisfatte dell’acquisto. Il racconto dell’esperienza reale aiuta sempre ad avvicinarsi al prodotto e all’acquisto.
  • Pensa a tutte le obiezioni che il compratore potrebbe farti, precedilo e rassicuralo di tutto.
  • Cattura l’attenzione del lettore sin dalla headline, scrivi un titolo accattivante che inviti il lettore ad approfondire o a compiere l’acquisto.
  • Utilizza una composizione del testo facile da leggere, in modo che il lettore possa arrivare fino in fondo al testo senza perdere punti importanti. Utilizza l’elenco puntato o suddividi il testo in paragrafi costruiti con frasi semplici, uno per ogni aspetto del prodotto/servizio da approfondire.
  • Non dimenticarti della SEO
  • Ricordati di non usare un linguaggio troppo tecnico, ma al contrario, prediligi parole di uso comune.
  • Ricordati di avere sempre una sezione dove indichi dove rivolgersi per eventuali problemi.
  • Il compratore è mosso da un’urgenza, il tuo prodotto/servizio deve soddisfarla, quindi devi capire qual è questa urgenza e usarla come leva.
  • Qual è la tua USP (unique selling proposition)? Cerca sempre di spiegare al compratore perché è meglio comprare da te invece che da altri venditori. Cerca di dare prove concrete. Racconta quante persone ha soddisfatto il tuo prodotti o che è fatto a mano con i materiali migliori o che il tuo prodotto rispetta l’ambiente, o ancora che grazie a questo non dovrà comprarne altri perché è più durevole…

Ora non ti resta che aprire un file word e iniziare a scrivere! Sicuramente la prima descrizione sarà difficile e avrai paura del foglio bianco, ma inizia a scrivere anche solo qualche parola che ti viene in mente per descriver il prodotto, poi il resto piano piano verrà da sé!


Trovi tutti i miei post anche riuniti su Instagram in una guida speciale per il Natale!

Se hai bisogno di una consulenza o di qualche consiglio in più non esitare a scrivermi.

0

Questo è il secondo articolo dedicato al Natale, anzi dedicato a chi ha bisogno migliorare la sua visibilità vista delle feste! Questi consigli valgono sia per chi ha un negozio fisco, sia per chi ha un negozio online, ma anche per chi li ha entrambi!

Oggi parleremo di come mostrare al meglio i propri prodotti.

Ovviamente ci sono prodotti esteticamente più belli degli altri, e esistono prodotti più fotogenici di altri, ma tutto può essere più appetibile, basta saperlo presentare.


come far arrivare il cliente nel tuo negozio online | Silvia Tugnoli

Quando parlo di presentare al meglio un prodotto non intendo solo l’aspetto estetico o di composizione, ma anche quello di copy. Si perché anche un bel prodotto raccontato male o con una descrizione incompleta rimarrà nel tuo shop invece di finire nel suo carrello!


 

  • Quando organizzi il tuo negozio online pensa bene a quello che metti in homepage. Seleziona prodotti tematici, in questo caso adatti al Natale. Ma non fermarti lì.
  • Quando costruisci la pagina prodotto, utilizza belle foto e sopratutto tante foto per mostrare ogni dettaglio del prodotto! Se hai la possibilità inserisci anche quelle dei clienti, come ha fatto Monki.
  • Pensa bene ai prodotti suggeriti da abbinare ad ogni singolo prodotto, non deve essere casuale, ma anzi deve essere tutto pensato per invogliare il cliente a comprare di più!
  • Anche mentre il cliente va al carrello proponi qualche acquisto più economico, piccoli oggetti che può inserire al volo nel carrello prima di pagare!
  • Ora passiamo ai social. Utilizza gli UCG, ne abbiamo già parlato la scorsa volta. Ricondividi post dei tuoi clienti e invitali a condividere, magari proponendo anche sconti reward.
  • Crea una comunicazione ricca per ogni prodotto in modo da raccontare tutte le caratteristiche. Utilizza le stories. Puoi pensare di mettere nelle storie in evidenza i prodotti suddivisi per tema, tipologia, box regalo, costo, colore, taglia…. e chi più ne ha più ne metta! Basta che il sistema sia chiaro a e e sopratutto a chi ti segue! Pubblica caroselli nei post dove metti tante foto del prodotto. O dove lo abbini a altri tuoi prodotti, ma anche ad altri oggetti non tuoi….
    Ora puoi anche creare dei cataloghi di prodotto utilizzando le guide.
  • Email marketing. Sempre molto sottovalutata, e invece se fatta bene è il metodo di comunicazione che vince su tutti per tasso di conversione. Racconta i tuoi prodotti, ma non solo. Racconta storie, dai consigli, proponi attività natalizie, porta chi legge a prendersi 5 minuti di pausa. poi conducilo nel tuo negozio!
  • Pensa bene alla customer journey. Se il tuo possibile cliente arriva sui social come portarlo al sito? Se faccio una pubblicità su Google come farlo cliccare per entrare nel mio sito? E poi se arriva nel sito cosa gli mostro per farlo restare? Ricordati deve essere un viaggio fluido, non devo farlo uscire, ma devo farlo arrivare al ” grazie per il tuo acquisto!”, sia che sia nel tuo negozio online che sia mentre le stai porgendo la busta al banco della cassa.
  • Accompagna il cliente al Natale, proponi iniziative per incentivare l’acquisto. Realizza un calendario dell’avvento dove proponi sconti diversi ogni giorno su prodotti selezionati, o proponi piccoli omaggi per i clienti che acquistano da te…
  • Pensa bene a creare delle sponsorizzate. Sia che sia sui social o che sia con google questo sarà il periodo più affollato anche online! Quindi studia i contenuti da inserire in modo che possano far fermare l’utente proprio sulla tua inserzione e sopratutto che lo facciano cliccare!

Queste sono alcune delle attività a cui pensare sotto le feste.
Possono venirti in mente molte iniziative per cercare di portare il cliente da te o per trattenerlo.
Rivedi la tua strategia di comunicazione mettendo al centro la persona non il tuo negozio, se soddisfi dei bisogni del cliente lui tornerà, se avrà fatto un acquisto in modo semplice chiaro e veloce tornerà, se quando aprirà il pacco sarà soddisfatto e troverà esattamente quello che si aspettava, tornerà. Quindi il tuo obiettivo non deve essere solo vendere, ma deve essere far tornare il cliente e renderlo soddisfatto in modo che parli bene di te!

0

Perché devo avere un sito internet?
Davvero è fondamentale per tutti i tipi di business?
Non mi basta aver aperto mille canali social?

Queste e mille altre domande affollano la mente di chi ha appena aperto un’attività. Di chi si guarda intorno per capire quale sia la strada comunicativa più corretta.

C’è stato un momento, appena dopo la nascita di Facebook, in cui girava voce che i siti internet fossero diventati obsoleti. Si diceva il blog è morto. Ricordi?
Ora, per fortuna, siamo usciti da quel periodo buio dove la novità dei social ci aveva tappato gli occhi. Ora siamo tornati a vedere e il sito è tornato a riaquisire il suo giusto potere.

La prima cosa che devi avere ben chiara è che i canali social sono in continua evoluzione, oggi ci sono, domani non li utilizziamo più. Già non li utilizziamo più tutti e dopodomani saremo su una nuova piattaforma.

L’unico luogo che possiamo considerare sicuro è il sito internet.

Una volta aperto richiede una giusta dose di manutenzione, ovviamnte dipende dal tipo di sito internet… e-commerce, vetrina, magazine…

Dicamo però che il grosso va fatto ancor prima di metterci le mani.

Saltiamo i tecnicismi e la parte in cui utilizzo parole ai più sconosciute, come server, host, dominio o CMS… Qui voglio dirti a cosa devi aver pensato prima di coinvolgere chi ti costruirà il sito.

In questo momento è poco importante il budget che hai da investire, è ovvio i risultati più d’effetto si ottengono con tanti soldi. Ma sappi che moltissimi siti realizzati con WordPress sono stupendi, e soprattutto fanno il loro dovere senza aver dietro spese stellari.

Avere un sito non è obbligatorio, non te lo dice il medico né lo trovi nella top ten delle cose da fare quando apri un’attività.
Devi avere una lista di priorità, e il sito può esserlo oppure no.

Spesso quando si avvia un’attività non si ha molto budget da investire. Quindi si punta su un sito semplice e che soddisfi i requisiti minimi, ma non per questo non deve essere adeguatamente progettato. Quindi se lo vuoi fare fallo bene e inizia con le idee chiare.

progetta il tuo sito come fosse casa | Silvia Tugnoli

Ora partiamo da principio.

Prova a immaginare il tuo sito come fosse casa tua, anzi non devi immaginarlo il tuo sito internet è casa tua.

Quindi devi iniziare a pensare a come vorresti arredarla.
Quando hai iniziato ad arredare casa tua avevi una vaga idea di quello che doveva essere il risultato, no?
Compravi riviste, facevi le orecchie alle pagine per segnare quello che ti piaceva. Guardavi le vetrine dei negozi e ti immaginavi quella poltrona nel tuo salotto. Creavi moodboard su pinterest dove raccoglievi oggetti e ispirazioni. Bene ora è giunto il momento di riaprire Pinterest!
E per il tuo sito internet è la stessa cosa. Quindi come prima cosa devi avere un’idea di quello che vorresti metterci all’interno. Devi navigare e guardare quello che fanno i tuoi colleghi o competitor, certo non per copiare ma per lasciarti ispirare. Devi segnarti quello che ti piace nei siti che navighi, anche se stai esplorando un sito di saponi e tu proponi servizi di marketing.

Questa è la prima parte. Più avrai le idee chiare più semplice sarà raggiungere il risultato.

Se non hai un’idea chiara di quello che vuoi il rischio maggiore è quello di perdere tempo e denaro. Ma il rischio più grande è quello di avere un luogo che non ti rappresenta e che non raggiunge né il tuo, né il suo obiettivo.

Pensa sempre che il sito deve rispecchiarti, deve raccontare chi sei, è il tuo primo contatto con il cliente, è il tuo biglietto da visita.

Quante volte ti è capitato di entrare in un sito e scappare subito da lì?
O non trovavi subito quello che stavi cercando o non funzionava nel modo corretto o non riuscivi a navigarlo perché stavi usando il cellulare…

Quindi come vedi per la buona creazione di un sito devono convivere sia aspetti tecnici, sia aspetti più di concetto e di emotività.

In questo primo articolo ci soffermeremo sulle domande che dovrai porti per partire col piede giusto.

 

  • Devi sapere perché lo fai. Quindi qual è il tuo obiettivo, cosa stai offrendo e perché.
  • Devi sapere quale sarà la sua funzione. Quindi l’obiettivo del sito
  • Devi avere un’idea del tuo target per poterti approcciare a lui nel modo più corretto.
  • Devi sapere perché il tuo target dovrebbe venire nel tuo sito, quindi cosa vuole trovare. Il sito è per chi naviga non per chi lo costruisce.
  • Immaginati il percorso dell’utente per raggiungere il suo obiettivo, deve essere sempre il più breve e il più semplice possibile.
  • Riprendi in mano la tua analisi del brand e segnati tutte le cose da rispettare: tov e brand identity, colori, font… quello che stai creando deve rispecchiare appieno i tuoi valori.
  • Fai promesse che puoi mantenere. Il tuo sito, come detto sopra, dovrà avere uno scopo, quando lo progetti cerca sempre di averlo a mente, perché perdersi tra pagine di un sito e link è un attimo!
  • Crealo prima con carta e penna. Anche se ormai sembrano strumenti antichi ragionare con carta e penna aiuta a trovare il focus e ti fa vedere più chiaramente dove sono gli errori. Anche quelli di progettazione!

Mi piace pensare che il sito internet sia quel luogo in cui si accorciano le distanze materiali e dove si perda la freddezza del digitale.

Immagina come sarebbe se una persona navigando nel tuo sito potesse magicamente entrare nel tuo negozio, o sedersi accanto a te alla scrivania a parlare del progetto su cui state lavorando. Insomma quando pensi al tuo sito fallo come se stessi progettando quel luogo dove incontrare chi ti sta cercando.

0